TI AIUTO A SUPPORTARTI 2018-09-11T13:02:44+00:00

Ti aiuto a supportarti

“La più grande scoperta della mia generazione è che gli uomini potrebbero cambiare le proprie vite, se solo imparassero a cambiare alcuni loro processi mentali.”

(William James)

Se sei approdato qui, per quanto mi riguarda sei già un piccolo eroe! Non è da tutti infatti essere consapevoli di vivere un disagio  e cercare un aiuto per stare meglio. Sei già stato molto forte, perché fino ad ora sei riuscito ad andare avanti nella tua vita, nel tuo lavoro e nelle tue relazioni, portando da solo il peso di ferite “lontane”, delusioni, traumi, separazioni.

Ma è bene che non dimentichi che anche gli eroi provano intense emozioni e soprattutto piangono e hanno paura!

Le principali tappe del viaggio e i possibili  imprevisti e/o cambi di rotta  possono essere fonte di stress psicologico poiché implicano sempre la gestione di un cambiamento e  il doversi adattare a nuovi ruoli, ambienti e circostanze. L’avanzare durante il viaggio può portare a galla la tua confusione, le tue preoccupazioni (per esempio per le aspettative deluse), la paura, l’istinto di autoconservazione, la nostalgia per il passato, e l’ansia per il futuro.

Spesso è facile essere travolti dal mare di emozioni che accompagnano questi stati mentali.

Forse sei in un momento in cui non riesci a gestire la tristezza che provi e ti viene spesso da piangere, oppure basta poco per farti arrabbiare e non riesci a fermarti dall’inveire contro gli altri, i tuoi amici, i tuoi genitori, te stesso anche, e poi ti senti in colpa. Oppure ti senti inquieto, ansioso, bloccato. O ancora, come spesso accade, hai “interiorizzato” che i veri capitani, i grandi leader, non piangono, né si umiliano manifestando liberamente la propria rabbia!

Questo comportamento, questo tappo che hai messo alle tue emozioni (bottle it up.. come dicono i britannici) può averti portato ad iniziare a somatizzare attraverso altre vie, canali più fisici, come il mal di stomaco, la nausea, l’insonnia, l’asma, la distrazione, la perdita di memoria… altro che mal di mare!

Perché, lo sai, le emozioni non si arrendono, se chiudi loro una “strada”ne troveranno un’altra. E sarà sempre così. Ecco perché è importante capirle e  saperle gestire. Lo so che ti sembra quasi impossibile farlo, ma in realtà capirai che se scopri il loro significato profondo, le emozioni non saranno più dei cavalli in corsa imbizzarriti!